img.LTc3NjQ4NzYwNg (1).png

Le fotografie

img.LTQyMjkwMDk2Nw.jpeg

I momenti di “vita quotidiana” che trovate qui esposti sono stati catturati dagli anni ’80 sino a oggi e sono un omaggio a una storia di cibo e di persone sotto il segno della fiducia.

Molti degli scatti sono di Angelo Mereu.

Angelo Mereu entrò per la prima volta al Rigolo nel 1967. Aveva 14 anni, arrivava dal “piccolo contenente remoto”, la Sardegna, secondo la definizione del geografo francese Maurice Le Lannou.

Sivaldo Simoncini lo ricorda ancora: in pantaloncini corti, con lo sguardo smarrito ma con l’aria di chi aveva la generosità impressa negli occhi. Solo dopo tanti anni di frequentazione, Angelo ci rivelò che quella fu “la sua prima volta in un ristorante” e mai potrà dimenticare il suo primo piatto ordinato al Rigolo: la robespierre.

img.LTM3MjQ5NjM0NQ-1920w.png
img.LTEzNzc0NDk4NA-1920w.png
img.MzI5MTAzNTI5-1920w.png
img.LTMxNDQ3MjA1Nw-1920w.png